giovedì 2 febbraio 2012

Polletto allo spiedo

Inizio il racconto di oggi partendo dalle origini o meglio da quelle che in gergo tecnico si chiamano “fondazioni”. Quando abbiamo iniziato a progettare la nostra casa il fulcro attorno al quale abbiamo sviluppato il progetto è stato la cucina. Il desiderio di uno spazio ampio e luminoso, dove poter sfogliare i libri di ricette e dare forma agli ingredienti, accogliere gli amici e cucinare con i bambini.
La cucina è da sempre il focolare delle abitazioni, quello che mi piace descrivere come il luogo del buongiorno alla mattina e del ritrovo a fine giornata attorno alla tavola. La cucina è anche il luogo più caldo della casa: i fuochi accesi, il forno in funzione, i raggi del sole che riscaldano attraverso i vetri della finestra ed i sorrisi dei bambini che arrivano fino al cuore.
La cucina, per noi, è il luogo delle chiacchiere, quelle più intime, tra madre e figlia, tra amiche sincere davanti ad una tazza di cioccolata. Ogni casa va costruita ed arricchita nel tempo: vivendo gli spazi ci si rende conto di quanto sia realmente necessario.
Amo rivoluzionare, spostare i pochi oggetti che a rotazione espongo, giocare con i colori in base alle stagioni e pensare che nulla sia definitivo. La scelta di tutto ciò che oggi compone la nostra cucina è stata fatta con cura e nel tempo, senza fretta.
Non ho però avuto alcun dubbio sulla scelta del forno che avrebbe dovuto prevedere, oltre alle funzioni base, quella “girarrosto” … ovvero la possibilità di cuocere polli, polletti, arrosti e spiedini allo spiedo.
Sono anni che mi ripeto di dover metter in funzione tutto il meccanismo, che è rimasto chiuso nell’imballo per molto, troppo tempo.
Sabato sera abbiamo inaugurato con grande successo la tanto desiderata funzione “pollo allo spiedo” ed ecco a voi il risultato. Spero che le immagini parlino da sole.




Gli ingredienti sono pochi, semplici e genuini.

Il sapore della carne cotta allo spiedo è gustosa, profumata e croccante in superficie.

Procuratevi un polletto, già pulito e pronto all’uso. Spennellatelo e letteralmente massaggiatelo con un emulsione di olio extravergine di oliva, sale aromatico di Cervia (esistono in commercio diverse marche produttrici - anche nei grandi supermercati potete trovarlo) e rametti di rosmarino. Fate riposare il vostro pollo in modo tale che la carne possa intrappolare gli aromi e l’olio.




Nel frattempo accendete il forno a 200°. Stringete il pollo tra le morse del girarrosto e cuocete in forno per circa 45-50 minuti. Durante la cottura spennellate per almeno un paio di volte il pollo con dell’olio e rosmarino. Otterrete una doratura ancora più croccante e profumata. Una volta pronto, lasciate che si raffreddi un poco e poi tagliatelo a pezzi e servite con chips di patate cotte nel forno.

Purtroppo le foto delle patate non ci sono … sono state letteralmente divorate prima !!

Quando si dice … E’ così buono, da leccarsi le dita !!

Buona fredda giornata …

Carolina
P.s.: I commenti dei bambini sono forse i più sinceri. Il mio piccolo è un amante del pollo allo spiedo ed il complimento più bello che mi potesse fare: “Mamma, questo è il pollo più buono che abbia mai mangiato !!”.

11 commenti:

  1. Che languorino... Anche a noi piace il pollo allo spiedo! Lo vogliamo provare!! Quando ci inviti? Anche se a essere sinceri tocca a voi venire da noi! A presto...

    RispondiElimina
  2. Che voglia che mi hai fatto venire!!! e le foto poi sono splendide!

    RispondiElimina
  3. Non è orario, ma un'aluccia la mangerei volentieri.
    Mandi

    RispondiElimina
  4. che buono!! :) deve avere un profumo incredibile! ;) a presto, buona giornata! :)

    RispondiElimina
  5. CIAO FAI PARTE DEI MIEI AMICI BLOGGER SE TI FA' PIACERE VOLEVO INVITARTI AL MIO PRIMO CONTEST
    http://imparandocucinando.blogspot.com/2012/02/il-mio-primo-contest-piovono-polpette.html
    A PRESTO!!!!

    RispondiElimina
  6. Che bello questo post... mi immagino la tua cucina calda e accogliente con un sorriso sempre pronto... mi piace... e se il tuo cucciolo ha detto così, io mi fido ciecamente ancora di più che con queste splendide immagini!!!! Baci

    RispondiElimina
  7. @ Elena, Tesorino..sai che non devi neppure chiedere...spero che queste gelide giornate finiscano...poi si organizza !!! :)

    @ Elena (Zonzolando) - Grazie e Buon week end !!!

    @ Mandi, io mi sono gustata la coscetta :P !!!

    @ Cara Caro ... in realtà il profumino si è diffuso per tutta la casa e ci è anche rimasto per un po' ... :(

    @ Ciao Francesca, sono appena passata da te ... Contest interessante !!! Brava ... ci penso e ti farò sapere ...

    @ Cara Ely...Grazie !! Ti auguro un buon fine settimana anche se qui a Milano le temperature sono polari ... Non ci resta che stare in casa al calduccio, accendere il forno e preparare qualche dolcetto !!!

    RispondiElimina
  8. Ciao Carolina, grazie per essere passata per mio blog. Ti ho aggiunta ai blog che seguo. Che bella la tua foto in chiaroscuro, che eleganza il tuo blog con ricette semplici e raffinate, che foto belle e d'impatto.A presto, ciao.

    RispondiElimina
  9. @ Ciao Antonietta, Grazie a te per essere venuta a trovarmi !!! La mia dolce metà sarà felice di leggere i tuoi apprezzamenti visto che il fotografo esclusivo del blog è lui ... Ciao

    RispondiElimina
  10. io credo sempre ai bambini, percio credo che questo polletto sia stato stragustoso!

    RispondiElimina
  11. Ciao Serena, i miei due cuccioli non mentono mai...almeno per adesso che sono piccini piccini ... poi chissà !!! :) Ciao

    RispondiElimina