lunedì 6 agosto 2012

Le Prugne del nostro giardino e la Marmellata di Andrea

Forse sarò ripetitiva, ma per chi ancora non lo sapesse Andrea è il mio ometto di 6 anni appena compiuti, nonché il miglior aiuto cuoco che si possa desiderare nella propria cucina. Affidabile, creativo e responsabile. Dopo aver trascorso una mattinata con il nostro caro Zio Tatu nella cucina della nonna bis ha osservato, imparato e partecipato alla preparazione della marmellata di prugne. In parole povere "impara l'arte e mettila da parte".




Quando i bambini diventano parte attiva della cucina si sentono automaticamente più grandi ed orgogliosi dei risultati raggiunti. Visto che l'albero di prugne, anche se dal tronco esile, ha prodotto una gran quantità di frutti, la raccolta è proseguita il giorno successivo ... dopo l'ufficio ho trovato il raccolto della giornata in un vecchio cesto di vimini sul tavolo della cucina.




"Mamma, adesso preparo da solo la marmellata!" ... Un pochino titubante ho protetto il tavolo con una bella tovaglia di plastica ed ho lasciato fare ... ho solo ritrovato il pavimento con qualche chiazza qua e là ma nulla di più! Andrea aveva da solo lavato, asciugato e diviso a metà ben 1 kg e 1/2 di prugne gialle. Insieme le abbiamo pesate e di conseguenza anche lo zucchero. A fiamma bassissima abbiamo posto un ampio pentolone sul fuoco e con pazienza abbiamo mescolato ... e mescolato ... fino a quando la marmellata non ha raggiunto la giusta consistenza. 




Il giorno successivo abbiamo impastato una frolla friabilissima farcita con questa delizia di prugne del nostro giardino. 

Un dolce semplicissimo, ma autentico. Prossimamente condivideremo anche questa ricetta ...

Oggi, dosi ed ingredienti per la marmellata, che potrete facilmente accompagnare a dolci frolle, fette di pane tostato oppure formaggio.

Ingredienti Dosi e Procedimento
Prugne gialle piccole 1kg 1/2 - pulite, lavate, divise a metà ed eliminato il nocciolo.
Zucchero bianco semolato 1 kg


Dopo aver pulito, lavato, diviso a metà ed eliminato il nocciolo pesate la frutta: arrivate al peso di 1 kg 1/2. Le prugne non vanno sbucciate. Pesate anche lo zucchero semolato. Unite frutta e zucchero e ponete il tutto in un'ampia pentola. A fuoco molto basso cuocete il composto fino a quando la marmellata non si sarà formata. Saranno necessari almeno 40 minuti. Spegnete il fuoco e lasciate riposare un attimo. Potete verificare la consistenza della marmellata depositandone un cucchiaio su un piatto. Se la marmellata appare compatta e non troppo liquida è pronta.




Preparate alcuni vasetti di vetro accuratamente lavati ed asciugati con i relativi coperchi nuovi a chiusura ermetica. Riempite i vasetti con la marmellata ancora calda, disponete un pezzetto di carta forno sopra ad ogni contenitore e chiudete. Capovolgete i vasetti fino a quando la marmellata non sarà raffreddata. Viste le alte temperature ho preferito conservare la marmellata in frigorifero.




Buona giornata ...

Carolina

16 commenti:

  1. caro andrea, complimenti! sei stato molto bravo e paziente, chissà che buona questa marmellata! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. GRAZIE CARA VALENTINA !! CIAO DA ANDREA

      Elimina
  2. Cara Carolina, grazie del post che hai lasciato sul mio blog.. ho scoperto ora il tuo, è bellissimo... mi piace come scrivi, bella la tua presentazione e soprattutto so di cosa parli quando citi: l'orto, l'odore di pane nell'aria.Ho trascorso parte della mia infanzia tra le colline del centro italia, in Sabina precisamente (poco lontano da Roma)con mia nonna che cuoceva il pane nel forno a legna e alberi da frutta per farne delle marmellate deliziose..ovviamente se le abbinavi ad una frolla con le uova fresche del pollaio, era il massimo!
    Il tuo Andrea è stato bravissimo e molto paziente, devi esserne fiera, ma lo sarai sicuramente!
    A presto... mi sono unita ai tuoi sostenitori.
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Laura, ti ringrazio per essere passata di qui ed esserti soffermata a leggermi con interesse. I ricordi legati al passato sono i più autentici ... e se ripenso al pollaio, alle gallinelle ed ai conigli potrei soffermarmi ore a raccontare aneddoti e storielle ... Siamo molto fieri di lui ... è un bambino che definiamo "impegnativo" ... in quanto molto curioso ed esigente, ma ci dona sempre grandi soddisfazioni !!! A presto, Baci

      Elimina
  3. Buongiorno Carolina, scopro il tuo blog grazie al post che hai lasciato sul mio blog. Che sorpresa!!! Mi piacciono le fotografie (sono una fanatica della foodphotography) e mi piace quello che fai. Complimenti, ti seguirò!! Ciaoooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona sera a te Roberta, con piacere ti ritrovo qui nel mio angolino fatto di cose buone ... Grazie !! Ti seguirò anche io con tanto interesse ... A prestissimo, Ciaooo

      Elimina
  4. Ciao Carolina, eh la marmellata! :) guarda, ti dico solo che quest'anno ne ho fatta un pò troppa, e non sono nemmeno ancora riuscita a passarvi le mie ricette! :( bacino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciaoo Sere ... ma come, produci tonnellate di marmellate e non condividi le ricette ? Attendo fiduciosa ... Baci !!

      Elimina
  5. Ma questo blog quanto è bello!!!Ho letto la presentazione, guardato ricette, fotografie e non ho potuto far altro che iscrivermi all'istante :D
    A presto!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cara per essere arrivata qui e per esserti unita ai miei sostenitori :) Non perdiamoci di vista ... A presto :)

      Elimina
  6. se ho capito quali sono queste prugne sono molto dolci, quindi la marmellata sarà a dir poco squisita, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai capito bene Silvia ... sono prugne piccole, e dolci anche se non eliminando la buccia la marmellata assume un gusto dolce-aspro che la rende molto particolare !!! Baci e buona serata :)

      Elimina
  7. Ma che bravo il tuo ometto!! Adesso sarà ancora più orgoglioso visto che si ritrova la ricetta pubblicata sul blog!!
    bello poter condividere questa passione con i bimbi!
    Buona pausa estiva!
    Un bacio a voi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Lizzy, chissà quando la tua piccola ti affiancherà in cucina...mi racconterai ... Ho appena letto con lui il post e non puoi immaginare che sorriso ... quasi quasi intravedevo dell'emozione nei suoi occhi ... Ha anche risposto di persona al primo commento :) Un bacio e buona continuazione...

      Elimina
  8. ciao carissima Carolina! Ho visto questa marmellata passarmi davanti, l'altro giorno e nn potuto fare a meno di pensare a quanta ne ho fatta io quest'anno, proprio di prugne goccia d'oro. Solo che il mio ometto, sei anni compiuti da poco pure lui, non ama molto denocciolare, in realtà solo sbafare... ;)
    buona vacanza dunque, un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cinzia ... noi siamo passati dalle prugne goccia d'oro alle pesche e poi ai mirtilli ed ora ci attendono le susine ed i fichi ... Insomma appena si svuotano i barattoli siamo subito pronti con nuove deliziosa marmellate ... altro che conserve per l'inverno !!! Un abbraccio

      Elimina